20-07-2019

LA POLITICA DELLO SNAMI - comitato centrale riuniti a Roma 20 luglio 2019

I MEMBRI DEL COMITATO CENTRALE RIUNITI A ROMA IL 20 LUGLIO 2019 

 

RIBADISCONO:

LA POLITICA DELLO SNAMI DEL NO ALL’INTRODUZIONE DI FIGURE PROFESSIONALI QUALI l’INFERMIERE E LO PSICOLOGO DI FAMIGLIA , NO ALLA FARMACIA DEI SERVIZI,
NO AL BLOCCO DEI CONCORSI PER LA SCUOLA DI MEDICINA GENERALE . 

 

ESPRIMONO PREOCCUPAZIONE:

PER LO STATO DELLE TRATTATIVE E PER IL RINNOVO DELL’ACN E NON ACCETTANO I DIKTAT DELLA PARTE PUBBLICA. IN PARTICOLARE SONO CONTRARI AD UN ACCORDO IN CUI NON SARA’ SICURA LA COMPONENTE ECONOMICA, IN CUI NON SARA’ CHIARA LA DISTINZIONE DEI COMPITI PROFESSIONALI NELL’AMBITO DEL RUOLO UNICO, IN CUI IL RAPPORTO DI LAVORO COMPRENDA OBBLIGHI SIMILI A QUELLA DELLA DIPENDENZA, IN CUI NON VENGA NORMATA UNA SOLUZIONE PER I GIOVANI PRECARI, ANCHE CON LA POSSIBILITA’ DI ESSERE FORMATI EXTRA BORSA. 

 

CHIEDONO:

DI SEMPLIFICARE LE PROCEDURE PER LE CERTIFICAZIONE INAIL DI INFORTUNIO, E DI RIPORTARE LA CERTIFICAZIONE MALATTIA PROFESSIONALE A REGIME LIBERO PROFESSIONALE. 

 

RIBADISCONO:

LA NECESSITA’ PER I CITTADINI DELL’AUTOCERTIFICAZIONI DEI PRIMI TRE GIORNI DI MALATTIA, E CHE ,COME PER IL CERTIFICATO INAIL, ANCHE LE PROCEDURE DI CERTIFICAZIONI INPS PREVEDANO UN COMPENSO PER IL MEDICO. 

 

SOTTOLINEANO:

LA CONTRARIETÀ DELLO SNAMI ALL’AUMENTO DEL MASSIMALE, SIA PER NON RIDURRE LA QUALITÀ DELL’ASSISTENZA AI CITTADINI SIA PER DARE LA POSSIBILITÀ AI GIOVANI MEDICI DI ENTRARE NEL MONDO DELLA CONVENZIONE E COME SIA NECESSARIO DIVERSIFICARE LE MODALITÀ DI ACCESSO ALLA PROFESSIONE PER IL SETTORE DELLA MEDICINA PENITENZIARIA E DELL’EMERGENZA SANITARIA TERRITORIALE. 

 

CONSIDERANO:

LA LEGGE BALDUZZI INADEGUATA NEI MODI E NEI TEMPI PER RISOLVERE LA CONTRATTAZIONE DELL’ACN E AUSPICANO UNO SVILUPPO CONDIVISO DELLE AFT FUNZIONALI PER UNA MIGLIORE PRESA IN CARICO DEL CITTADINO. 

IL MEDICO DEVE, INFINE, ESSERE SOLLEVATO DALLE INCOMBENZE BUROCRATICHE AL FINE DI AVERE PIU’ TEMPO DA DEDICARE ALLA GESTIONE PROATTIVA DEL PAZIENTE. 

 

CHIEDONO:

AL PRESIDENTE DI DICHIARARE LO STATO DI AGITAZIONE 

 

AL PRESIDENTE NAZIONALE E ALL’ESECUTIVO DI PORRE IN ESSERE TUTTE LE AZIONI NECESSARIE ALLA SOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE SINO ALLO SCIOPERO GENERALE. 

15-07-2019
Scorrimento delle graduatorie per corso di formazione e richiesta inco
22-07-2019
CORSO MEDICINA GENERALE - Deve essere pubblicato subito
Realizzato da w-easy