29-08-2018

Il punto della situazione a vari livelli (Nazionale, Regionale, Provinciale

SINDACATO NAZIONALE AUTONOMO MEDICI ITALIANI

 

SEZIONE PROVINCIALE DI TREVISO

 

Cari Colleghi, questa comunicazione per fare il punto della situazione a vari livelli (Nazionale, Regionale, Provinciale).  

 

REGIONALE

 

In Regione dopo la sospensione dello Sciopero avvenuta a dicembre 2017, sono state aperte 4 commissioni:

 

·     Commissione Permanente per la Modifica della DGR 751 per le Medicine di Gruppo Integrate: le MGI sono state bloccate da più di un anno (ultime approvate 08/02/2017). La Regione (dalle dichiarazioni effettuate sulla stampa) ha fatto percepire che per ora non è intenzionata ad aumentare le attuali MGI, ma nulla di ufficiale è stato comunicato alle OOSS. Attualmente la discussione in tale Commissione verte sulle modalità di accreditamento del personale (Infermieri e Operatori). La prossima riunione della Commissione è fissata per il 26/09/2018 a Venezia.

 

 

 

·     Commissione Permanente per le CASE DI RIPOSO: Commissione richiesta da SNAMI per la modifica delle 2 DGR sulle Case di riposo (una di Agosto 2017 e l’altra di Settembre 2017 che sostituiva la precedente). Difficile è stata la Contrattazione in questa Commissione, in quanto Uriba, il rappresentante delle case di riposo, si è contrapposto in modo ostativo e non collaborante alla discussione tra i Sindacati e la Regione. L’Associazione delle Case di Riposo in pratica voleva che non fosse più il Direttore Generale della Azienda Ulss a scegliere il Medico che lavora nelle Case di Riposo, ma che fossero i Direttori delle Case di Riposo stessi. Inoltre voleva che il Direttore della Casa di Riposo potesse scegliere qualsiasi medico e non prioritariamente i MMG o i MCA.

 

La contrattazione è stata dura ma alla fine SNAMI è riuscito (questa è una vittoria SOLO nostra!!!) a tutelare la scelta del Medico della struttura da parte del Direttore Generale della ULSS e la priorità della scelta di un MMG o MCA!!! Inoltre SNAMI finalmente è riuscito ad ottenere un sensibile adeguamento economico (da 42€ a 62€ per assistito).

 

L’accordo è stato firmato da SNAMI il mese scorso (18/07/2018) ed è stato deliberato da un DGRV 1231 del 14/08/2018 (pubblicata su BUR n° 86 del 21/08/2018, allegata) e porta alcune novità:

 

·     I contratti in essere continuano fino alla scadenza naturale (nella nostra Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana lo Snami li ha fatti rinnovare preventivamente tutti fino al 31/12/2019) fermo restando gli adeguamenti orari ed economici del presente accordo.

 

·     Il Medico della Casa di Riposo verrà indicato dal Direttore Generale della Azienda Sanitaria in accordo con Rappresentante Legale del Centro Servizi.

 

·     Il Medico verrà scelto da un elenco che prevede quattro tipologie, preferibilmente nella Sezione A ed a seguire B, C e D. Solo in subordine, qualora non sia possibile l’individuazione del medico curante in dette Sezioni, autorizzando il Centro di Servizi ad incaricare uno o più medici di propria fiducia individuati nella Sezione E del medesimo elenco o ad avvalersi di uno o più medici che risultino già in rapporto diretto con il Centro di Servizi.

 

o   Sezione A: Medici di Assistenza Primaria (MAP);

 

o   Sezione B: Medici di Continuità Assistenziale (MCA);

 

o   Sezione C: Medici in possesso dell’attestato di formazione specifica in medicina generale e inclusi nella graduatoria regionale degli aspiranti alla assegnazione degli incarichi di medicina generale;

 

o   Sezione D: Medici in possesso dell’attestato di formazione specifica in medicina generale e non ancora inclusi nella graduatoria regionale degli aspiranti alla assegnazione degli incarichi di medicina generale;

 

IN SUBORDINE (SE NON DISPONIBILI MEDICI NELLE SEZIONI PRECEDENTI)

 

o   Sezione E: Medici di comprovata esperienza in ambito geriatrico o con specializzazione in medicina interna o fisiatria o altri profili attinenti al ruolo di medico curante, anche convenzionati con altra Azienda ULSS, senza che l’incarico conferito dal Centro di Servizi comporti incompatibilità, come previsto dall’articolo 17, co. 2, lett. c) dell’ACN.

 

·     Il medico curante dovrà garantire l’assistenza secondo lo standard orario minimo di 22 ore settimanali ogni 60 ospiti assistiti, da ripartire su 5 giorni, dal lunedì al venerdì, nel range orario dalle 8,00 alle 11,30 e dalle 14,30 alle 18,30, riservando 2 ore per il sabato mattina. Nell’arco delle 22 ore è incluso un tempo dedicato al colloquio con i familiari degli ospiti assistiti.

 

·     I nuovi scaglioni orari saranno i seguenti:

 

o   Fino a 10 assistiti à 3h e 40min.

 

o   11-15 assistiti à 5h e 30 min.

 

o   16-20 assistiti à 7h e 20 min.

 

o   21-25 assistiti à 9h e 10 min.

 

o   26-30 assistiti à 11h.

 

o   31-35 assistiti à 13h.

 

o   36-40 assistiti à 14h e 40 min.

 

o   41-45 assistiti à 16h e 30 min.

 

o   46-50 assistiti à 18h e 20 min.

 

o   51-55 assistiti à 20h e 10 min.

 

o   56-60 assistiti à 22h.

 

·     Il compenso da riconoscere ai medici curanti, passa da 42€ a 62 €/ospite assistito/mese, da intendersi quale importo massimo a carico dell’Azienda ULSS.

 

·     Aumenteranno le possibilità di lavoro per i medici in quanto le Aziende Sanitarie dovranno estendere l’erogazione della assistenza medica anche agli ospiti non autosufficienti privi di impegnativa di residenzialità (ospiti non autosufficienti ricoverati in Casa di Riposo a retta piena).

 

 

 

·     Commissione per il Contratto Integrativo Regionale per la Continuità Assistenziale: Questa Commissione ha concluso il suo lavoro. È stata già pubblicata la Delibera Regionale sulla Continuità Assistenziale (allegata). Ora le Aziende Ulss dovranno adeguare le proprie attività di CA alla Delibera Regionale.

 

 

 

·     Commissione per il Fascicolo Sanitario Elettronico: Gli arretrati nella nostra Azienda Ulss li abbiamo già percepiti ad Aprile (anche qui grazie SOLO a Snami!!!). Come sapete l’Invio dei flussi mensili (PPIP, ADP, ADI)  è obbligatorio, ma la partecipazione al percorso Fascicolo Sanitario Elettronico e ad ECO Farmacie è volontaria. Sono previsti 150 euro lordi al mese raggiungendo il 70% degli obiettivi. Il prossimo Tavolo Regionale è fissato per il 5/9/2018 a Venezia.

 

 

 

·     EMERGENZA SANITARIA TERRITORIALE 118: Dal 2005 è stato derogato il 118 alle Cooperative di Servizi; i colleghi hanno un turnover importante e non sono forniti di ricettario. Abbiamo richiesto la attivazione del Servizio Regionale 118 (già presente in tutte le altre Regioni Italiane e non in Veneto), previa attivazione dei Corsi Regionali formativi per il 118. Dopo anni di pressione fatta SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DALLO SNAMI) Finalmente la Regione Veneto ci ha ascoltato e ha bandito il primo corso di formazione Regionale per l’Emergenza Sanitaria Territoriale (EST 118). Allegato Delibera Regionale (DGR n° 767 del 28/05/2018).

 

 

 

·     SCUOLA SPECIFICA DI FORMAZIONE REGIONALE IN MEDICINA GENERALE:  Finalmente lo Snami entra di diritto con importanti responsabilità all’interno della Scuola Regionale di Formazione. Abbiamo una trentina di Medici TUTOR in Regione di cui una ventina in Provincia di Treviso. Inoltre Bruno Di Daniel è Coordinatore del 13° Corso sovrannumerari della Scuola del Polo di Treviso.

 

 

 

Saluti a tutti

 

Bruno Di Daniel         Salvatore Cauchi 

 

 

 

 

Silea (Treviso) 29/08/2018

25-08-2018
Ultime news dal Comitato Centrale Nazionale Snami di Roma del 23/06/20
30-08-2018
Domanda Graduatoria Regionale Medici di Medicina Generale
Realizzato da w-easy